Gelato vs Ice Cream

Troppo spesso si traduce in inglese con Ice Cream sia il gelato industriale sia il gelato fresco artigianale della tradizione italiana.

Tra Gelato e Ice Cream, invece, esistono differenze significative.

Il gelato artigianale è meno grasso dell’ice cream, contiene meno aria ed è servito a una temperatura più alta. Questo fa sì che ci sia più sapore al contatto con la lingua (e meno calorie da bruciare dopo, circa 1/3 rispetto al gelato industriale!). L’ice cream industriale si caratterizza per elevate produzioni, ingredienti a lunga conservazione, pochi gusti, stoccaggio per vendita indiretta nei bar e nei supermercati. Diversamente, il gelato artigianale è prodotto di continuo e in piccole quantità, vendute direttamente al pubblico, comprende un’ampia varietà di gusti, predilige i prodotti freschi e si presenta con sapiente cremosità e colori vivaci.

01 comp
05 comp
06 descr

E’ corretto, quindi, differenziare anche linguisticamente le due produzioni.
Carpigiani Gelato University, attenta allo sviluppo della cultura al consumo e conoscenza del gelato artigianale nel mondo, chiama in tutte le lingue il gelato artigianale italiano semplicemente GELATO.

Gelato, un alimento naturale e adatto a tutti

Sono gli ingredienti utilizzati per produrre il gelato – il latte, le uova, la panna, il cacao, la frutta e i nutrienti che ne derivano, proteine, zuccheri, grassi, minerali, vitamine, fibra – che determinano il valore nutrizionale di questo alimento.

Il gelato a base di latte contiene proteine di elevato valore biologico, ricche di aminoacidi essenziali ad alta biodisponibilità, necessari alla funzione plastica e rigeneratrice dei tessuti, importante a tutte le età. I carboidrati del gelato sono soprattutto il lattosio e il saccarosio, zuccheri semplici di pronto impiego, indispensabili per il metabolismo dei globuli rossi e del tessuto nervoso. Questi nutrienti sono utili in ogni occasione di movimento, ma particolarmente nella fase di recupero in qualsiasi attività sportiva.

I grassi presenti nel gelato apportano una favorevole quota di acidi grassi a catena corta che vengono utilizzati nel nostro organismo come veloce combustibile. Nel gelato troviamo inoltre quantità adeguate di vitamine A e B2, calcio e fosforo.

Le materie prime impiegate nella produzione del gelato artigianale si dividono in: prodotti lattiero-caseari (latte, panna, burro), dolcificanti (saccarosio, fruttosio, lattosio ecc), aromatizzanti (cacao, cioccolato, succhi e polpe di frutta, aromi naturali), più delle varianti (uova, additivi, coloranti, bevande alcoliche, ecc).

08 comp

Ma per capire cosa si intende per completezza nutrizionale del gelato, questi ingredienti vanno scomposti e raggruppati in funzione dei fabbisogni del corpo umano, e si hanno così:

  • Acqua (fabbisogno idrico): è il veicolo che porta all’organismo i materiali da costruzione dei quali necessita.
  • Zuccheri (fabbisogno energetico): sono fattori di enorme importanza energetica e di pronto utilizzo.
  • Grassi (fabbisogno energetico): sono presenti in quasi tutti gli alimenti, ad eccezione degli zuccheri.
  • Proteine (fabbisogno plastico-costruttivo): soddisfano l’esigenza fondamentale dell’organismo di costruire nuovi tessuti e di sostituire quelli che muoiono.
  • Sali minerali (fabbisogno di elementi naturali): indispensabili per il normale svolgimento delle funzioni nutritive degli elementi.
  • Vitamine (fabbisogno vitaminico): necessarie per la regolazione delle reazioni di utilizzazione degli alimenti.
03 descr

Il gelato artigianale contiene tutti questi principi attivi, essenziali a un’alimentazione completa.

Basti pensare alla presenza preponderante del latte, alimento unico ed esclusivo dell’infanzia, in cui il neonato trova tutto ciò di cui ha bisogno: acqua, zuccheri, grassi, proteine, sali minerali e vitamine. Se si confrontano i valori nutritivi del latte con quelli del gelato, si riscontra a favore di quest’ultimo una maggiore concentrazione.

Questo non significa che l’uomo possa nutrirsi di solo gelato, come non potrebbe farlo di solo latte: il confronto intende evidenziare le caratteristiche di contenuto alimentare completo del gelato, alimento completo e versatile adatto a far fronte anche ad un elevato dispendio di energie.
La fisiologia nutrizionale ci insegna che, come non ci sono alimenti perfetti e completi, meno che mai esistono alimenti pericolosi e nocivi per la salute. Il gelato, si sa, piace a tutti. E il piacere di gustare il cibo è una componente fondamentale di un’alimentazione sana ed equilibrata.